Il Cioccolato grezzo alla pietra: Il minor numero di ingredienti, la migliore qualità

Il cioccolato grezzo alla pietra è un viaggio nel tempo ed un inno agli ingredienti puri, di altissima qualità. La ricetta, studiata da Guido Monero, riprende l’antica formula utilizzata nel ‘700 per servire pregiate cioccolate in tazza nelle più importanti corti europee, tra cui quelle di Torino. Il cioccolato grezzo alla pietra – chiamato così perché nel processo produttivo si utilizzano antiche macchine a molazze, rulli e conche unicamente di pietra (porfido e granito) – contiene solo una pregiata selezione di fave di cacao (Ecuador, Venezuela e Saõ Tomè), zucchero grezzo di canna e bacche di vaniglia messicana.


Il Cioccolato grezzo alla pietra:

Il minor numero di ingredienti,
la migliore qualità

Il cioccolato grezzo alla pietra è un viaggio nel tempo ed un inno agli ingredienti puri, di altissima qualità. La ricetta, studiata da Guido Monero, riprende l’antica formula utilizzata nel ‘700 per servire pregiate cioccolate in tazza nelle più importanti corti europee, tra cui quelle di Torino. Il cioccolato grezzo alla pietra – chiamato così perché nel processo produttivo si utilizzano antiche macchine a molazze, rulli e conche unicamente di pietra (porfido e granito) – contiene solo una pregiata selezione di fave di cacao (Ecuador, Venezuela e Saõ Tomè), zucchero grezzo di canna e bacche di vaniglia messicana.


L’origine del nome
e le sue caratteristiche



La sua peculiarità è l’assenza totale di burro di cacao aggiunto; infatti, nel ‘700 e fino agli anni ’30 dell’Ottocento, non esisteva il burro di cacao come materia prima a sé stante. Il cioccolato risulta piacevolmente granuloso, ma le fave di cacao, meno stressate dalla raffinazione con cilindri in acciaio, mantengono una fragranza maggiore ed un gusto più deciso. L’eventuale aspetto opaco e screziato, sono caratteristiche di pregio e particolarità del prodotto.


L’origine del nome
e le sue caratteristiche

La sua peculiarità è l’assenza totale di burro di cacao aggiunto; infatti, nel ‘700 e fino agli anni ’30 dell’Ottocento, non esisteva il burro di cacao come materia prima a sé stante. Il cioccolato risulta piacevolmente granuloso, ma le fave di cacao, meno stressate dalla raffinazione con cilindri in acciaio, mantengono una fragranza maggiore ed un gusto più deciso. L’eventuale aspetto opaco e screziato, sono caratteristiche di pregio e particolarità del prodotto.


Delizioso assaporato
come cioccolata calda in tazza



Il cioccolato grezzo alla pietra è ottimo assaporato a pezzetti, ma acquista ancora più virtù se gustato caldo in tazza. Va ricordato che, una volta, e spesso ancora oggi nella cultura sud americana, la cioccolata si fa con pezzi di cioccolato e non con polvere di cacao, invenzione industriale della metà del XIX. Essendo il cioccolato grezzo naturalmente ricco in fibre, non si richiede l’impiego di addensanti (fecole, amidi, carragenine) e il risultato è una cioccolata facilmente digeribile.


Delizioso assaporato come cioccolata calda in tazza

Il cioccolato grezzo alla pietra è ottimo assaporato a pezzetti, ma acquista ancora più virtù se gustato caldo in tazza. Va ricordato che, una volta, e spesso ancora oggi nella cultura sud americana, la cioccolata si fa con pezzi di cioccolato e non con polvere di cacao, invenzione industriale della metà del XIX. Essendo il cioccolato grezzo naturalmente ricco in fibre, non si richiede l’impiego di addensanti (fecole, amidi, carragenine) e il risultato è una cioccolata facilmente digeribile.

La ricetta
della Cioccolata
di Madama Reale

Ingredienti per 2 tazze

0,25l di latte fresco o acqua
1 barretta di Cioccolato Grezzo alla Pietra (55g)

Sciogliere il cioccolato nel latte o nell’acqua ben caldi e
sobbollire a fuoco moderato, mescolando continuamente per 3-5
minuti, fino alla densità voluta. Lasciare riposare per 2
minuti e poi servire, magari in un’antica cioccolatiera d’argento,
agitando con l’apposito “molinello” (frullino, anticamente in legno).
Quanto sopra, se viene eseguito con partecipazione e amore, renderà
la cioccolata più intensa e gradevole!

La ricetta
della Cioccolata
di Madama Reale

Ingredienti per 2 tazze

0,25l di latte fresco o acqua
1 barretta di Cioccolato Grezzo alla Pietra (55g)

Sciogliere il cioccolato nel latte o nell’acqua ben caldi e sobbollire a fuoco moderato, mescolando continuamente per 3-5 minuti, fino alla densità voluta. Lasciare riposare per 2 minuti e poi servire, magari in un’antica cioccolatiera d’argento, agitando con l’apposito “molinello” (frullino, anticamente in legno).
Quanto sopra, se viene eseguito con partecipazione e amore, renderà la cioccolata più intensa e gradevole!