Prodotte ancora
come nel 1857

Utilizzando i tradizionali stampi in bronzo e materie prime di alta qualità le Pastiglie esprimono una favola di dolcezza da assaporare in tutte le loro sfumature di gusto e colori.

Ecco come vengono prodotti
i 40 gusti di pastiglie.


Prodotte ancora come nel 1857

Utilizzando i tradizionali stampi in bronzo e materie prime di alta qualità le Pastiglie esprimono una favola di dolcezza da assaporare in tutte le loro sfumature di gusto e colori.
Ecco come vengono prodotti i 40 gusti di pastiglie.

Un Profumatissimo Impasto

Le pastiglie sono ancora prodotte oggi seguendo la ricetta originale del 1857. La prima fase prevede la miscelazione, a freddo, dello zucchero a velo (96%), macinato in purezza in azienda, con la gomma arabica e la gomma adragante con l’aggiunta di acqua, succhi di frutta, oli essenziali, estratti e coloranti naturali a seconda del gusto. Come quando si fa la pasta fatta in casa, è molto importante impastare con cura tutti gli ingredienti!

Un Profumatissimo Impasto

Le pastiglie sono ancora prodotte oggi seguendo la ricetta originale del 1857. La prima fase prevede la miscelazione, a freddo, dello zucchero a velo (96%), macinato in purezza in azienda, con la gomma arabica e la gomma adragante con l’aggiunta di acqua, succhi di frutta, oli essenziali, estratti e coloranti naturali a seconda del gusto. Come quando si fa la pasta fatta in casa, è molto importante impastare con cura tutti gli ingredienti!

Gli Antichi Stampi
di Bronzo con
la “L” di Leone

Una volta amalgamati tutti gli ingredienti con cura, si trasferisce l’impasto in un macchinario che, come fosse una macchina per tirare la pasta, distende l’impasto dell’altezza desiderata e lo fa scorrere su un rullo dove gli antichi stampi in bronzo, marchiati con la “L” di Leone creano la forma a cilindro della famosa pastiglia.

Gli Antichi Stampi di Bronzo con la “L” di Leone

Una volta amalgamati tutti gli ingredienti con cura, si trasferisce l’impasto in un macchinario che, come fosse una macchina per tirare la pasta, distende l’impasto dell’altezza desiderata e lo fa correre su un rullo dove gli antichi stampi in bronzo, marchiati con la “L” di Leone
creano la forma a cilindro della famosa pastiglia.

Un’essiccazione lenta
che dura oltre 24 ore

Come per la pasta, anche per le pastiglie, la fase
dell’essicazione è molto importante e conferisce al prodotto
finale tutta la sua fragranza: dura all’incirca 24 ore e avviene
in essiccatoi ad aria calda. Al termine del processo le pastiglie
vengono scelte a mano, quindi sono pronte per essere
confezionate e distribuite in tutto il mondo!
Una curiosità: essendo composte per il 96% da puro
zucchero, le pastiglie non hanno data di scadenza!

Un’essiccazione lenta
che dura oltre 24 ore

Come per la pasta, anche per le pastiglie, la fase dell’essicazione è molto importante e conferisce al prodotto finale tutta la sua fragranza: dura all’incirca 24 ore e avviene in essiccatoi ad aria calda. Al termine del processo le pastiglie vengono scelte a mano, quindi sono pronte per essere confezionate e distribuite in tutto il mondo! Una curiosità: essendo composte per il 96% da puro zucchero, le pastiglie non hanno data di scadenza!

Il design unico ed inimitabile delle confezioni Leone

Le mitiche pastiglie vengono racchiuse, oggi come un tempo, nelle scatolette di carta giallo e oro con fregi sabaudi, poi avvolte, a seconda dei gusti, con incarti dai colori pastello ed illustrazioni fiabesche, o custodite in caratteristiche lattine, veri e propri tesori da collezionare. Ogni anno Pastiglie Leone confeziona circa 3 milioni di scatolette di pastiglie!

Il design unico ed inimitabile delle confezioni Leone

Le mitiche pastiglie vengono racchiuse, oggi come un tempo, nelle scatolette di carta giallo e oro con fregi sabaudi, poi avvolte, a seconda dei gusti, con incarti dai colori pastello ed illustrazioni fiabesche, o custodite in caratteristiche lattine, veri e propri tesori da collezionare. Ogni anno Pastiglie Leone confeziona circa 3 milioni di scatolette di pastiglie!